Giovedì 10 Gennaio: Nel Segno dei Doria: Isolabona-Apricale-Perinaldo-Dolceacqua

Sabato 5 Gennaio: Ulivi di Mare( Menton- Gorbio-Roquebrune)
dicembre 24, 2018
Giovedì 17 Gennaio: Il Porto di Casa Savoia( Beaulieu-Cap Ferrat-Villefranche-Mont Alban-Nizza)
gennaio 8, 2019

GIOVEDI‘ 10 GENNAIO: NEL SEGNO DEI DORIA: ISOLABONA- APRICALE-PERINALDO-DOLCEACQUA.
In cammino nella storia tra i villaggi di pietra della Val Nervia facenti parti un tempo del più antico nucleo della Signoria ghibellina dei Doria.
Partiremo da Isolabona in compagnia dallo storico e ricercatore Paolo Veziano, il quale ci racconterà le vicende della famiglia Doria, un casato che per secoli ha avuto in feudo diversi borghi medievali dell’entroterra intemelio, facendosi conoscere verso i loro sudditi non di certo per le loro buone maniere. Avremo modo di vedere i frantoi appartenuti alla Signoria e conosceremo il triste destino del mulino costruito in epoca napoleonica da “coraggiosi imprenditori”.
Questi luoghi che hanno fatto parte per un certo periodo della Contea di Nizza conservano ancor oggi il fascino immutabile di quel periodo storico contrassegnato da continui avvicendamenti di potere.
Prendendo il sentiero che costeggia la strada provinciale raggiungeremo a piedi il borgo di Apricale, dove la Signoria Doria aveva il proprio luogo di controllo nell’attuale Castello della Lucertola.
Ritornati a fondovalle ci addentreremo lungo il rio Merdanzo, passando per frantoi abbandonati, ponti in pietra e antiche mulattiere.
Salendo per “Via Apricale” arriveremo a Perinaldo, paese che ha dato ai natali all’astronomo Giandomenico Cassini e che per secoli è stato controllato dai Doria.
Dopo esserci intrattenuti per un picnic e avere visitato alcuni angoli suggestivi del paese, prenderemo il percorso di ritorno passando per il santuario della Madonna dell’Addolorata e, dalla successiva mulattiera, faremo ingresso a Dolceacqua passando davanti all’imponente Castello dei Doria.
La giornata di conclude con la proiezione del documentario “Recondite Armonie” presso il Visionarium” di Dolceacqua.
Distanza: 13 km- Dislivello: 650 mt- Durata: 5h Difficoltà: E. Ritrovo: ore 8,30 dal Monumento la Capra di Dolceacqua. Transfer con mezzi . Informazioni e Iscrizioni: GAE Diego Rossi +39 3341217884. Quota di partecipazione: 10 euro + costo biglietto Visionarium.

Jack in the Green
Jack in the Green
Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.