Giovedì 17 Maggio: Di Arma in Arma: Giro delle Grotte della Val Pennavaira

SAB 12 MAGGIO: ARCHI, CIOTTI ED ARTICIOCCHI( Seborga- Monte Caggio-Perinaldo)
maggio 7, 2018
Sab 19 Maggio. Archi in Prosa( Perinaldo-Cian dei Morti-Annunciata- San Biagio della Cima)
maggio 15, 2018

GIOVEDì 17 MAGGIO: DI ARMA IN ARMA: GIRO DELLE GROTTE DELLA VAL PENNAVAIRA.

Escursione di spiccato interesse storico- naturalistico all’interno della selvatica Valle Pennavaira passando tra gole, grotte e ponti medievali.
Partiremo dall’imbocco della Valle del Ferraia, a 3 km dalla Chiesa di San Giacomo di Aquila d’Arroscia, tenendoci in discesa su pista sterrata troveremo a un certo punto una piccola galleria che attraverseremo in poco tempo muniti di pila. Usciti dal tunnel incontreremo sulla nostra destra l’ingresso della Grotta dell’Arma do Cuppà, straordinario anfratto dove si erge una scultura naturale di forma fallica.
Rientrati sul sentiero e piegandoci a sinistra scorgeremo invece le spettacolari cascate del Rio Ferraia.
Seguendo il sentiero che si addentra tra i carpini passeremo in rassegna alcune pareti di roccia usate da speleologi e arrampicatori e ad un certo punto del cammino prenderemo la deviazione x Alto. Passato un ponte medievale che ci conduce in Piemonte nei pressi della Cappella di San Bernardo, seguiremo il tracciato diretto alle Case Sottane di Caprauna. A un certo punto abbandoniamo il sentiero principale per seguire una traccia che ci porta all’Arma di Crosa, una grotta dall’imponente apertura(fino ad 80 metri), situata in basso vicino al greto sul lato opposto del Pennavaire.
In questa grotta come in altre della valle sono stati ritrovati importanti reperti archeologici grazie soprattutto agli scavi di Milly Leale Anfossi. Riguadagnato il sentiero si giunge ad un casotto in prossimità del quale,dalla parte opposta della forra si apre la Val Ferraia,angusta e stretta. Dopo qualche centinaio di metri si incontrano due ruderi di edifici agricoli e poco dopo una cascatella generata da una risorgenza e che ci testimonia l presenza di un più complesso sistema carsico : l’Arma di Via .
Il sentiero si trasforma in una sterrata,si giunge ad un saggio di cava e poi alla borgata di Case Sottane. Ci teniamo sulla statale per qualche centinaia di metri per poi imboccare la mulattiera che ci consente di ammirare un ponte romano e una splendida gola lungo il Rio Ferraia.
Rientrati sulla strada la percorrevo per circa 4km in direzione delle auto poste al principio del sentiero x il Ferraia.

Notizie Logistiche: Ritrovo ore 7,30 presso Bar Le Cave di Imperia-Pontedassio. Partenza da Aquila( loc. bivio Ferraia): ore 8.30 Km: 11 Durata Escursione: 4h30/5
Dislivello: 400 mt. Pranzo al Ristorante l’Aquila: Menu Completo: 22 euro. Quota Escursione: 10 euro.
Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, giacca a vento, pantaloni lunghi, ki way o mantella. Pila.
Info e Contatti: Jack in The Green ( guida ambientale escursionista: 3341217884 e mail: rosenkratz@libero.it)

Jack in the Green
Jack in the Green
Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.