Giovedì 30 Luglio: Over The Top: San Bernardo di Mendatica- Monte Fronté- Monte Maccarello.

Mercoledì 22 Luglio Cammino Silenzioso.
luglio 14, 2020
Domenica 2 Agosto: Bassa di Peirafica- Colle del Sabbione- Lago della Vacca
luglio 28, 2020

Le due cime più alte della Liguria in un solo giorno…con un ascesa mistica ed un batito d’ali tra boschi di faggi, praterie alpine e visioni aperte sui rilievi liguri, francesi e piemontesi.

Temi salienti di questa uscita sono legati all’aspetto geologico in quanto la zona è interessata alla presenza di flysch, rocce calcaree poco aspre, ma di grande rilievo è anche l’aspetto faunistico con la presenza di ungulati di caprioli e camosci e di predatori come il lupo.

Descrizione:

Il Punto di partenza di questo itinerario è il Colle San Bernardo di Mendatica.
Da qui si segue l’AV, salendo inizialmente per una bella faggeta, poi si lascia la traccia di crinale per seguire il versante del Tanarello e proseguendo a mezzacosta tra i prati raggiunge le praterie erbose di Margheria Garlenda. Seguendo un stretto corridoio in salita si riprende il cammino di crinale attraversando una rada lariceta e poggi panoramici con vista sul Monte Galero e Monte Armetta.
La prima cima che si tocca è quella di Cima Garlenda che supera già i 2.000 metri e dal quale è possibile godere di una splendida vista sulle dorsali delle Alpi Marittime.
Una breve discesa ci porta al Passo Frontè (m. 2090), dove arriva anche il sentiero proveniente dalla strada del Garezzo e che si percorrerà al ritorno. Dal Passo si sale in breve alla Cima del Monte Frontè, dove spicca una statua della Madonna il cui sguardo si distende su Albenga e la Valle Arroscia. Ridiscesi sull’AV si prosegue per fondo erboso fino al Passo Garlenda dove si incrocia il sentiero proveniente dal Passo della Guardia, si continua in direzione Nord lambendo il Rifugio Sanremo ed il Rifugio Laterza dove ci fermeremo per il pranzo non prima di avere incontrato la Statua del Redentore e la Cima del Monte Saccarello. Dopo la pausa mangereccia al Rifugio La Terza si ritorna al Passo Fronté dove si imbocca il sentiero, perfettamente segnato, che scende sulla destra e che taglia con lunghi traversi e stretti tornantini i ripidi pascoli del versante sud-orientale della Cima Garlenda.
Si raggiunge così l’ex strada militare del Garezzo nei pressi delle Case Penna, e si finisce per percorrere 3 km di strada asfaltata che ci riportano al Colle di S.Bernardo.

Notizie Logistiche: Durata escursione: 6h 30 + soste. Dislivello: 1110 mt Difficoltà: E Km: 14,5. Ritrovo ore 7,30 al Bar le Cave di Imperia o alle 8,15 al Colle San Bernardo di Mendatica( davanti chiesetta).

Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, ki way, t shirt di ricambio, pullover, 2 litri d’acqua.

Quota Trekking; 10 euro Pranzo al Ristorante La Terza:

Prenotazioni entro e non oltre le ore 19 di Lunedì 27 luglio.

 

Info e Contatti: Jack in the Green( guida ambientale-escursionistica: tel 3341217884/3291512290)

Jack in the Green
Jack in the Green
Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.