Domenica 24 Luglio: A Spasso con il Diavolo: Authion- Cima del Diavolo

Per l’ Ottavo Appuntamento con le escursioni tratte da Alpi Azzurre, gli autori Corrado Ramella e Diego Rossi si spingeranno completamente in territorio francese per un appassionante ed impegnativo itinerario nel cuore del Parco Nazionale del Mercantour.

Sommità signicativa più meridionale del Parco Nazionale del Mer- cantour, la cima del “Diable” si staglia a Nord sul circuito della Valle des Merveilles.

Il suo nome evocativo si richiama all’aspetto malefico che caratterizza spesso le cime di alta montagna, infatti  una tradizione  antica ma  mai dimenticata riporta che questa vetta sia stata abitata dal Diavolo che aveva raggiunto il luogo da uno dei Laghi dell’Inferno.   Solo l’astuzia di alcuni abitanti di Comtes riuscì a scacciare la presenza della malvagia figura  dai villaggi delle Vallate Vicine..

ACCESSO STRADALE: raggiungere Sospel da Ventimiglia, Mentone o Nizza e proseguire per il col de Turini, seguire le indicazioni per l’Authion.

Descrizione:

Il percorso inizia ai piedi dei contrafforti militari dell’Authion, in un un luogo denominato Camp d’Argent, il sentiero GR52 si snoda in discesa verso la Baisse de Saint Veran (1850 m), dalla quale poi si risale per raggiungere il col del Raus, a quota 1999 m.

Il sentiero prosegue in leggera salita no a un Km circa dal passo del diavolo dove inizia a salire un po più ripido. Qui, su un piccolo altipiano, c’è il lago del Diavolo, mentre più avanti si incontra il Pas du Trem (2500 m).
Proseguendo in salita per un sentiero irto di rocce rosse (metalliche) si sale in cima alla Cime du Diable da cui si delinea un incomparabile vista sulle catene montuose delle Alpi Liguri e dei versanti italiano e francese delle Alpi Marit- time.

La zona offre anche la possibilità di osservare varie specie faunistiche, come camosci e cervi, questi ultimi soprattutto nei mesi autunnali, e in estate si può assistere al passaggio dei grifoni.

La discesa avviene per il percorso dell’andata a partire dal Passo di Trem o seguendo in caso di tempo sereno la via di cresta non segnata lungo il versante est del Monte del Piccolo Capelet per ritrovare il sentiero dell’andata verso la Baisse de Cavaline.

Note: Ritrovo ore 7,15 dal Comune di Olivetta San Michele oppure alle 8,30 presso il Colle dell’Authion. Km: 19,5 Difficoltà: EE( Escursionisti Esperti) Durata: 8h + soste.

Equipaggiamento: Scarponcini con suola in vibra, pantaloni lunghi, giacca a vento o mantella. 1 buona scorta d’acqua( 2 litri). Pranzo al Sacco. Quota di Partecipazione: 10 euro.

Prenotazioni entro e non oltre Venerdì 22 Luglio alle ore 18 ai seguenti numeri: Jack in The Green( guida ambientale- escursionistica 3291512290) Corrado Ramella ( 3899954834)

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Articoli Correlati