Giovedì 4 Agosto: Ormea e le sue Borgate

Descrizione:

Dalla Piazza Principale di Ormea si segue per un attimo la strada diretta a Chionea e Chioraira e per prendere poco dopo il sentiero che costeggia il parco fluviale Altramella e che  passa lungo ill torrente Armella, attraversando  boschi di castagni.

Si arriva alla minuscola borgata di Valdarmella dove passando per l’altra sponda del torrente si risale fino al Colle di Chionea in bella posizione panoramica sulla Val Tanaro.

Scesi fino alla chiesa di Chionea e al museo dei Vecchi Ricordi si percorre una dolce mulattiera che porta fino a Chioraira facendoci respirare aria di altri tempi.

Da Chioraira  si scende su asfalto in direzione di Ormea, si perviene ad un bivio a destra con un’altra stradina asfaltata e la si segue perdendo lentamente quota fino all’impluvio del Rio Rava Grossa, ove termina l’asfalto. Si prosegue allora per lungo tratto su una sterrata pianeggiante, trascurando l’unica diramazione a destra (vedi variante descritta sopra), ed arrivando alla borgata Colletta , in ottima posizione rivolta a mezzogiorno.

Poco prima della borgata, un cartello apposto su un castagno secolare, ne attribuisce la messa a dimora a Napoleone durante nel 1804.

La sterrata prosegue nel bosco arrivando ad Aimoni ove si immette sulla strada asfaltata che sale da Ormea.

Svoltando a destra, lungo la strada asfaltata, si giunge in qualche minuto all’ampio piazzale a fondo naturale dove si trova l’isolato edificio dell’Albergo Payarin.

Si entra ad Ormea e si completa l’anello.

 

Notizie Logistiche: Ritrovo ore 8,30 presso il Bar dell’Olmo ad Ormea. Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t shirt di ricambio, pantaloni e maglietta da trekking. 1 buona scorta d’acqua.  Pranzo al Sacco. Quota di Partecipazione: 10 euro.

Dati Tecnici:  Dislivello: 570 mt c.a Km: 12,5 Durata: 5h + soste. Difficoltà: E

Info e Contatti: Jack in The Green( guida ambientale- escursionistica) tel: 3291512290.

 

 

 

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Articoli Correlati