Giovedì 1 Febbraio: Non è Tempo di Canzoni: Sanremo- Chiesa San Giovanni-Verezzo

Mentre c’è una Sanremo che si prepara alla popolare kermesse del Festival della canzone italiana, c’è un’altra Sanremo meno nota ma dal fascino intramontabile che è quella delle sue colline con le sue pietre antiche ed i suoi boschi che guardano con discrezione l’incantevole litorale.
Il nostro itinerario si stacca dal centro urbano per andare a scoprire i luoghi interni della popolare città matuziana toccando peraltro le frazioni di San Pietro e di Verezzo oltre a passare dinanzi al sito archeologico del Monte Corma.

Descrizione:

Dalla Stazione Fs di Sanremo si segue per un paio di km la passeggiata del sud est fino a raggiungere il quartiere di San Martino da cui parte la mulattiera cementata di Strada Peiranze. Arrivati nei pressi di un colletto si prende il neo sentiero Michele Moraglia dedicato al noto socio del CAI per la cura della rete escursionistica e per le varie attività sociali. Il percorso si snoda in salita tra aree campestre e pascoli terrazzati, con tratti boschivi anneriti dai recenti incendi. Arrivati a circa 600 mt di altezza si raggiunge il bivio sulla destra che porta nei pressi del Monte Colma un importante insediamento fortificato abitato dalle tribù liguri tra l’età del ferro e l’età romana come rivelano gli scavi archeologici effettuati in questi anni.
Dopo questa digressione continuiamo a salire su un fondo a tratti fangoso con possibilità di incontrare mucche al pascolo fino a raggiungere in bella posizione amena la Chiesetta seicentesca di San Giovanni di Ceriana( mt. 750). Dopo un meritato picnic prendiamo il percorso di ritorno seguendo il “Sentiero della Tigre”( segnavia giallo) che tra boschi di roverella e macchie di ginestra scende verso Verezzo, quindi arrivati a Case Rodi prendiamo una deviazione che ci conduce al Lago dei Giunchi e al moderno Santuario della Pace. Tenendoci su strada asfaltata in direzione ovest raggiungiamo la Croce del Parà, deposta nel 1543 dopo la vittoria dei sanremesi contro la flotta turca. Uno stradone in discesa alternato a lembi di sentiero ci conduce quindi alla graziosa frazione di San Pietro dalla cui chiesa dove è possibile fare un coffee break, diparte un sentiero che ci riporta verso il centro della “Città dei Fiori” dove ci congederemo.

Notizie Logistiche:

Ritrovo ore 9,00 dall uscita della Stazione fs di Sanremo.
treni consigliati regionali con arrivo alle 8,47 alla Stazione Fs di Sanremo. Treni di Ritorno a partire dalle 16,46.
Durata Escursione: 6h30 + soste. Dislivello: 800 mt. kM: 18. Quota di Partecipazione: 10 euro. Pranzo al Sacco.
Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t shirt di ricambio, ki way o mantella. pantaloni lunghi. 1 buona scorta d’acqua.
Info e Contatti: Jack in The Green( guida ambientale- escursionistica: tel 3291512290)

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Jack in the Green

Jack in the Green

Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.

Articoli Correlati