Domenica 6 Febbraio: Alpi Azzurre: Bordighera- Vallone Beodo- Sasso- Madonna Neve-Vallebona-Bordighera

Giovedì 3 Febbraio: Cavalieri, Pellegrini ed Esploratori.( Marina di Andora- Colla Micheri- Chiesa di San Giovanni-Passo Chiappa
Gennaio 26, 2022
Sabato 12 Febbraio: Brigida non far la stupida( Dolcedo- Santa Brigida-Lecchiore)
Febbraio 8, 2022

DOMENICA 6 FEBBRAIO: ALPI AZZURRE:

BORDIGHERA- SASSO- MADONNA DELLA NEVE- VALLEBONA- BORDIGHERA.

Primo appuntamento con le escursioni guidate che fanno riferimento al libro Alpi Azzurre realizzato da Corrado Ramella e da Diego Rossi alias Jack in The Green.
Questo itinerario che come consuetudine viene svolto a Maggio in occasione della Marcia delle Palme, si presenta come uno spettacolare giro tra aromi e paesaggi del mediterraneo ligure passando dallo storico palmeto del vallone del Sasso e tra le fioriture di ginestra e mimosa tra la Madonna della Neve e Vallebona.

Descrizione:
Si parte dalla spianata del Capo di Bordighera alta in compagnia degli autori di Alpi Azzurre, e dopo aver fatto ingresso nella città vecchia si segue il segnavia posto oltre le mura del borgo che indica il vallone del Sasso. Si prosegue in piano lungo il corso del Beodo, soffermandosi a vedere il monumentale ulivo di San Giuseppe e i pannelli illustrativi dedicati ai parmureli, confezioni addobbate realizzate intrecciando le parti più tenere delle foglie di palma. Al termine di questo tratto iniziale, oltrepassato l’alto viadotto dell’autostrada, si svolta decisamente a sinistra, e con una breve ma ripida salita su carrareccia con fondo in pietrisco e cemento si sale sino al livello del piano autostradale. In alternativa nei pressi di un piccolo ponte si prosegue lungo l’argine sinistro del rio Sasso seguendo un sentiero che richiede qualche attenzione e che si addentra nella parte più selvaggia del vallone, sino sotto il borgo di Sasso. Lungo il percorso troveremo una cascata e dei ruderi di vecchi frantoi. Si sbuca su una carrareccia e si svolta a sinistra. Attraversato interamente il borgo ci si innesta con la strada pro- vinciale e si prosegue sempre diritti no alla cappella della Madonna della Neve. Da qui si prende la carrareccia e poi un sentiero che scende nel vallone del rio Bor- ghetto, passando per antichi lavatoi e raggiungendo Vallebona.
Visitato il borgo si rientra a Sasso, prendendo una parte del sentiero dell’andata; da Sasso si segue via Penne Nere e si arriva a un cavalcavia sopra l’autostrada, si segue sulla sinistra l’asfaltata via degli Inglesi per un paio di chilometri e poi si prosegue dritti (lasciando la strada che piega a destra). Infine si scende lungo una mulattiera in mattoni e pietra che termina in paese.
Notizie Logistiche: ritrovo ore 9,00 dalla spianata del Capo di Bordighera Alta. Durata Escursione: 4h30 + soste. Dislivello: 440 mt Km: 11,5 Difficoltà: E
Equipaggiamento: Scarponcini con buona suola, t shirt di ricambio, ki way o mantella, pantaloni lunghi, giacca a vento. 1 litro e mezzo d’acqua. Pranzo al sacco Quota di Partecipazione: 10 euro
Info e Contatti: Diego Rossi( Jack in The Green) guida ambientale- escursionistica: tel 3291512290 Corrado Ramella: autore e libraio. 3899954834

 

Jack in the Green
Jack in the Green
Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.