Mercoledì 2 Giugno: Wild Yoga Trekking ( Isolabona- Apricale- San Pietro in Ento-Isolabona)

Giovedì 11 Febbraio: Anello Fanghetto- Torre Gerbae- Airole
Febbraio 7, 2021
Giovedì 29 Aprile: Campagne e Campane( Pigna- Monte Vetta- San Sebastiano-Castelvittorio-Pigna)
Aprile 21, 2021

Il Fascino della storia, l’armonia dei boschi e la maestosità dei monti che costellano l’entroterra del Ponente Ligure ci introducono a questa speciale giornata all’insegna della meditazione e del benessere ma non solo ci sarà spazio per l’avventura esplorando sentieri selvaggi immersi in una natura incontaminata.

Descrizione:

Il nostro percorso ha avvio dal Ponte del Molino di Isolabona a ridosso della SP 64, si  percorrono i carruggi del centro storico nei quali spicca la Fontana Medievale e la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maddalena.

Lasciato alle nostre spalle il borgo medievale ed i ruderi del castello dei Doria intraprendiamo il sentiero che sale a monte della SP 63 con stretti passaggi tra coltivi ed uliveti.

Durante la passeggiata divulgativa saremo accompagnati dall’insegnante di Yoga Debora Roggeri insieme alla quale svolgeremo alcune pratiche fondamentali di questa importante disciplina con anche un tratto di cammino da fare in silenzio per vivere con maggior consapevolezza il momento presente  .

In poco meno di 2km  faremo ingresso ad Apricale, dove ci accoglie  la  cinquecentesca Chiesa di Santa Maria in Albis preceduta al suo ingresso da tre lavatoi e legata in passato al culto naturalistico delle acque.

Al di sopra della strada vi è poi una scalinata ciottolata che ci condurrà al nucleo medievale del borgo.

Dalla Piazza principale di Apricale percorriamo un bel sentiero immerso nel verde che ci fa sbucare su una strada bianca che sormonta il paese e che piegando sulla destra ci conduce in Regione San Pietro dove è collocata l’omonima Chiesa Medievale, sede anche del parlamento locale di allora e posta lungo l’asse viaria per Pigna.

Dopo avere praticato yoga in una bella radura dinnanzi alla chiesa inizia la parte più avventurosa della giornata,  si segue infatti  la traccia sottostante  che si addentra in una fitta lecceta e che immergendosi in versanti selvatici adornati da primule e violette ci porta a ridosso del Rio Toca.

Siamo all’altezza della SP64 e dopo avere passato il Camping delle Rose e il Santuario di NS delle Grazie facciamo rientro in paese.

Notizie Logistiche:

Ritrovo ore 9,00 davanti al Bar Ristorante Piombo( ViaRoma 16/40). Parking consigliato( Grande Parcheggio all’inizio della SP 63 diretta ad Apricale).

Durata escursione: 4h di trekking + 1h30 di yoga. Dislivello: 430 mt Quota di partecipazione: 12 euro.

Pranzo al Sacco. 1 litro d’acqua.

Equipaggiamento: Scarponcini da trekking, giacca a vento, magliette di ricambio, telo o asciugamano.

Info e Contatti: Jack in The Green ( guida ambientale-escursionistica: 3341217884/3291512290) Deborah Roggeri( Insegnante di Yoga: 3484837358).

  • Per motivi logistici si accettano prenotazioni entro e non oltre Venerdì 28 Maggio ore 18.
  • Parte della quota di partecipazione sarà devoluta a favore del Ganga Prem Hospice, un progetto per malati di cancro terminali a Rishikesh (India del Nord).
Jack in the Green
Jack in the Green
Mi chiamo Diego Rossi ma sono conosciuto dalla maggior parte delle persone con lo pseudonimo di Jack in The Green, figura mitologica della tradizione britannica. Dall'Uomo Verde raffigurato nei portali delle Chiese, allo spazzacamino britannico che girovaga sopra i tetti dei cottage, al folletto dei boschi ricoperto di fronde verde, Jack in The Green cammina con te nel risveglio della natura e nella fertilità della terra.